senegal lago rosa retba
Africa, Gli articoli di iaia

Senegal: il lago rosa

Retba, il lago rosa del Senegal.

Ho amato il Senegal in tutto e per tutto ma tra le cose che più mi sono rimaste impresse c’è il lago rosa.

Questo lago è a parer mio uno dei luoghi più incredibili presenti su questa Terra. Si trova nel cuore dell’Africa a 30 km da Dakar ed è raggiungibile in jeep, attraverso le dune del deserto circostante, facendo un pezzo della Parigi-Dakar.

senegal lago rosa retba
Una donna senegalese impegnata nella raccolta del sale

A cosa deve il suo colore?

Il Lago Rosa di Retba è un lago salato ed ha una concentrazione di sale addirittura maggiore a quella del Mar Morto.

Se vi state chiedendo per quale motivo vi stia dicendo questo ve lo svelo subito: la colorazione del lago è dovuta alla presenza di un batterio alofilo che prolifera nelle zone in cui il tasso di salinità è alto.

Il batterio, dunque, regala al lago la sua colorazione rosa che sfuma fino al viola a seconda della luce.

Questo batterio non è pericoloso per l’uomo e per questo motivo è possibile fare il bagno in queste acque, provando l’ebrezza del galleggiare una volta immersi.

sengal lago rosa retba

Il sale e la sua estrazione.

Il sale rende questo luogo molto caratteristico e permette al Lago Rosa di non evaporare nonostante si trovi in una zona molto arida.

Girovagando tra le sponde del lago potrete scorgere montagne di bianchissimo sale e, uomini e donne impegnate nella sua estrazione.

Oltre ad essere un luogo imperdibile per i viaggiatori, il Lago di Retba è un importante fonte di guadagno per le popolazioni locali.

L’estrazione del salgemma è cominciata a partire dagli anni ’70 e l’operazione dura circa 10 ore al giorno.

Appena estratto il sale ha una colorazione grigiastra. Raggiungerà il tipico colore bianco attraverso l’asciugatura.

Il mio viaggio in Senegal

Il Senegal è stata una Terra che è stata capace di sorprendermi, sicuramente vi scriverò altri articoli in merito.

Sul mio profilo instagram troverete altre fotografie scattate qui.

Le foto che vedete in allegato all’articolo sono state scattate nel 2009, ero ragazzina e il Senegal era una meta sconosciuta al turismo di massa.

Se volete leggere altri articoli di “Racconti di viaggio in terra africana” vi invito a cliccare QUI.

Potrebbe piacerti...

10 commenti

  1. Articolo molto interessante, ricco di spunti di viaggio! Ben fatto

    1. Grazie mille ragazzi, detto da voi è per me un’immenso piacere

  2. Sara dice:

    Quanti ricordi, il lago rosa è uno dei posti più belli mai visti 😍😊

    1. Sono assolutamente d’accordo!! =)

  3. Roberto dice:

    Davvero molto interessante..😁

    1. Roberto, grazie davvero =)

  4. Nadia dice:

    Il Senegal resta nel cuore. Complimenti per l’articolo, descrizione perfetta 🙂

    1. Non mi aspettavo tutto questo calore al primo articolo! Grazie infinite!

  5. Deris dice:

    Bellissimo articolo, si percepisce la tua serenità e leggerezza. M’incuriosisce molto, magari se organizzerai in futuro un giro in Senegal mi aggiungo anche io🙂.
    Brava Ila🍀

    1. Il tuo commento mi riempie il cuore. Nutro una stima enorme nei tuoi confronti e leggerti qui, all’esordio del blog mi fa sentire ancora più leggera! Sarebbe bellissimo averti con me around the world prima o poi, un onore! GRAZIE Deris ti mando un abbraccio grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *